il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Luigi Tenco torna …alla Tavola Rotonda

Nel 1960 Luigi Tenco incise un disco, utilizzando lo pseudonimo Gordon Cliff, per una etichetta chiamata Tavola Rotonda. In precedenza aveva fatto "il Cavaliere". A distanza di ben 47 anni tornerà a vestire i panni del più nobile dei Cavalieri dovendo ricevere un attestato dalle mani del Sindaco del paese dove aveva scelto di vivere e sarà dunque oggetto di nutrita attenzione proprio in una Tavola Rotonda a lui dedicata.

 

Venerdì 19 ottobre, Sala Polivalente via Ippolito d’Aste 2b, Recco (Ge) "CIAO LUIGI… CIAO"

Ore 9,30 saluto autorità

Ore 10, tavola rotonda sul tema "Luigi Tenco: un segno nella cultura e non sui rotocalchi"

Intervengono:

Graziella Corsinovi (Università di Genova)

Mario Dentone (scrittore)

Gianni Cuttica (amico d’infanzia di Luigi)

Renzo Parodi (Inviato speciale de Il secolo XIX)

Federico Sirianni (cantautore)

Mauro Boccaccio (giornalista, addetto stampa Regione Liguria)

Moderatore: Vittorio Sirianni (conduttore televisivo e giornalista)

Inoltre la giovane cantante Debora Tamagnini sarà accompagnata da Federico Sirianni alla chitarra Interverrà anche Vittorio De Scalzi, autore e cantante storico dei New Trolls.

Al termine il Sindaco di Recco, Gian Luca Buccilli, a nome della Città, consegnerà un riconoscimento alla famiglia Tenco

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Luigi Tenco torna …alla Tavola Rotonda

  1. tratto da "Momenti eventi" in ha detto:

    RECCO. Venerdì 19 ottobre alle ore 9,30, presso la Sala Polivalente di Recco, si è tenuta una tavola rotonda: l’evento era di quelli importanti, una mattina di musica e di riflessione, dedicata a Luigi Tenco. Sono intervenuti giornalisti, scrittori ed amici di Luigi ed era presente la famiglia. L’emozione era tangibile, supportata da un sottofondo musicale fortemente evocativo. La manifestazione, curata dall’organizzazione “Momenti eventi” è stata degnamente condotta da Vittorio Sirianni. Dal dibattito è emersa la figura di un uomo e di un artista geniale, estremamente sensibile e dalla visione inattuale del mondo, capace di vedere oltre gli eventi minimi. E’ proprio questo ultimo aspetto del suo carattere, che spesso gli ha impedito di essere compreso da chi lo circondava, che non capiva la sua grandezza. Tenco ha abitato a Recco dove tutt’ora risiede la sua famiglia. Molto bello ed appassionato l’intervento della dottoressa G. Corsinovi dell’Università di Genova, che ha disquisito sull’alta qualità del messaggio poetico lasciatoci da Tenco. Ottima anche l’interpretazione musicale di Federico Sirianni, che ha abilmente condotto la scia dell’emozione verso lidi lontani. Il Comune di Recco nella persona del Sindaco Gianluca Buccilli, da quest’anno si pone l’obiettivo di patrocinare questa manifestazione, che ha riscontrato un gradimento così alto. A. P. Cechov, nella “Lettera all’amico”, scriveva: “Dove c’è talento non c’è solitudine, non c’è vecchiaia, non c’è malattia, ed anche la morte, è un male relativo”. Ci sembra la conclusione più adatta. [p.v.]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: