il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

i fiori di ieri – un omaggio a Luigi Tenco

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

7 pensieri su “i fiori di ieri – un omaggio a Luigi Tenco

  1. mi sarebbe piaciuto esserci ma ….
    :((

  2. e invece c’eri anche tu…
    Tu, Balans, Fausto, Gigi e Paolo siete stati dei veri amici tenchiani che mi hanno sostenuta in un momento così emozionante.

    Un grande Grazie di cuore.

  3. anonimo in ha detto:

    Confermo, al mondo intero, che eri presente Venerdì 21 marzo a Sassari. Faccio molto di più: segnalo a tutti i navigatori che eri anche molto emozionato (al punto che ti sei dimenticato di registrare la presentazione). Per completare l’info devo anche aggiungere che, nonostante l’emozione, sei stato molto bravo e hai dato un ottimo contributo all’inaugurazione della personale di Maria Vittoria Conconi. Balans

  4. Caro utente anonimo (balans),
    mi spiace contraddirti ma quello che devi aver visto non ero di certo io perché venerdì 21 marzo 2008 io sono rimasto per tutto il giorno rannicchiato dentro ad un sogno.

  5. anonimo in ha detto:

    Caro M, nel tuo post affermi che il 21 Marzo stavi tutto rannicchiato dentro un tuo sogno, per caso il sogno è iniziato in una stazione ferroviaria? Poi sei salito su di un lungo treno che partiva dal binario 21? Su quel treno forse hai trovato altri amici tenchiani? Poi, sempre per caso, siete scesi dal treno e saliti su di una nuvola che vi ha trasportato, con leggerezza, in una fantastica isola nel cuore del mediterraneo? Nel tuo sogno, appena giunti sull’isola, avete incontrato altri amici tenchiani? Sempre nel sogno e sempre per caso, hai avuto la sensazione di partecipare all’inaugurazione di una stupenda mostra (di Mavi) dedicata a Luigi Tenco per il suo 70° anniversario della nascita? Scusa, ma uno degli amici tenchiani che hai sognato di incontrare sull’isola era PAOLO? Nel tuo sogno Paolo ha interpretato tre perle di Luigi Tenco? Sono convinto che, se cerchi di ricordare bene, ti sembrerà di aver sentito anche la voce di CARLO MARIA SANTONI (massimo esponente della canzone popolare sassarese) mentre interpretava alcune sue stupende opere, insomma quelle canzoni che piacevano tanto a Luigi Tenco. Caro M, voglio dirti una cosa: ho paura che le forti emozioni sassaresi, unite ad un ottimo mirto locale, ti abbiano giocato un brutto scherzo, infatti, il 21 notte ti sei rannicchiato nel tuo bel lettone, dell’Hotel Leonardo Da Vinci, e hai preso subito un bel sonno profondo, poi, al risveglio, hai confuso la realtà con i sogni! Ciao. Balans

  6. La realtà è tale se la si documenta altrimenti lascia spazio solo alla fantasia.
    Come appassionato di Luigi Tenco sono riuscito a procurarmi una serie di video relativi alla manifestazione di cui si parla fra cui ci sono le tre perle dell’isolano Paolo, i preziosi contributi di Giommaria Santoni (si chiama così in campo artistico), la presenza di un numeroso pubblico fra cui veri tenchiani (si notano ad esempio Fausto e Renzo venuti da lontano) ma non vedo traccia di me.
    Forse ero fuori ed ora sto in pensiero perché non mi vedo rientrare.
    Un fotomontaggio ben realizzato, dove mi riconosco confuso “tra tanta gente”, forse però, mi darebbe la certezza di essere volato in un mondo fatto di “favole e realtà”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: