il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

La passione di Luigi per la bicicletta

Riprendo l’ultimo mio post sulla passione di Luigi per la bicicletta perché trovo conferma su quanto andavo intuendo.
Tratto dal libro di Tortarolo-Carozzi "ed ora che avrei mille cose da fare" trascrivo parte delle pagg.121-122:
—————–
Qualche tempo dopo, intorno ai tredici o quattordici anni, venne il periodo delle biciclette. Luigi era un buon pedalatore, come modestamente ero anche io. Luigi possedeva una bicicletta Bianchi, era ‘coppista’, come quasi tutti allora, se non altro per spirito campanilistico, visto che Coppi era della provincia. Io invece ero ‘bartaliano’, non per campanilismo ma per istintiva maggiore affinità caratteriale. Quando pedalavamo in bicicletta molto spesso ci seguivano anche mio cugino Gianni Michele o Tonino Teneggi, un nostro parente di Bologna che a quel tempo veniva a Ricaldone in agosto in quanto sua nonna (mia prozia Maria) era del paese ed era sorella dell’allora sindaco Tobia Cuttica. Quando andavamo in bicicletta, uno dei percorsi più frequenti toccava Ricaldone-Maranzana-Mombaruzzo stazione-Quaranti-Alice-Ricaldone. Talvolta facevamo un giro più lungo: Ricaldone-Cassine-Strevi-Acqui-Ricaldone.

—————–
Non avendo immagini di quanto appena descritto ne ho postata una del tutto alternativa e mi scuso in anticipo per il fuori-tema.

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: