il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Archivi per il mese di “maggio, 2011”

Tante gocce…all’Obitorio!

Da qualche giorno è uscita la poesia, musicata da Vittorio De Scalzi che, al suicidio di Luigi, dedicò,  l’ amico Riccardo Mannerini.
Io ebbi modo di apprezzarla (parole e musica), dal vivo, già alcuni anni fa, a Rapallo.
Sapevo delle intenzioni di giungere alla sua pubblicazione e ne parlai anche con Ornella Benedetti (Club Luigi Tenco di Venezia) che mi dimostrò di conoscerne il titolo: Obitorio.
La notizia della sua pubblicazione mi è finalmente giunta dal figlio di Riccardo e dunque l’ho, finalmente, potuta riascoltare.
Agli interessati segnalo che De Scalzi però ha cambiato il titolo in: “Tante gocce”.

Di seguito riporto il testo originario che, come era prevedibile, ha subito alcuni adattamenti dovuti alla stesura musicale.

Obitorio

Nella mano del suicida
del giorno X, ore Z,
c’era il sudore.
Non c’era altro.
Il messaggio era da sempre
sulla faccia di tutti.

Pulisciti la fronte.

Ci sono due righe
anche per te.

Per te che non lo hai amato,
cercato, odiato e sorretto,
posseduto e rovinato.

Perché tu sei come me,
come lui,
come Dio,
una mano che sa prendere e creare,
ma soltanto gocce
destinate a non cadere.

Annunci

Navigazione articolo