il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Uno spettacolo per ricordare Tenco

 

Cinisi. Uno spettacolo per ricordare Luigi Tenco

 

La manifestazione è stata organizzata da “Casa memoria Peppino e Felicia Impastato”

 

Uno spettacolo che rimane nella testa e nel cuore dello spettatore. La chitarra e la voce di Nino Racco hanno animato “Ciao amore, ciao”, uno straordinario omaggio a Luigi Tenco, l’indimenticabile cantautore morto suicida durante il Festival di Sanremo del 1967. Autore e interprete, Nino Racco ha saputo intercettare l’anima di Tenco e trasferirla in uno spettacolo che emoziona dall’inizio alla fine. La voce narrante rivela il travaglio dell’artista, i dialoghi, l’ansia di svecchiare la canzone italiana, la voglia di scrivere e cantare in maniera nuova. I suoi sogni però si scontrano con l’incomprensione, la grettezza mentale del tempo. Tenco scrive il testo e la musica di “Ciao amore ciao” e la porta al Festival di Sanremo. Il Festival però boccia la sua canzone. Tenco, dotato di grande sensibilità, non regge alla delusione e all’incomprensione. Si chiude nella camera d’albergo dove alloggia e si spara un colpo di pistola alla tempia. Lo spettacolo sottolinea la grandezza e l’attualità Tenco, un precursore che negli anni ’60 non fu capito, uno che ha lasciato un segno nel panorama della musica italiana.

 

( 28 gennaio 2012 )

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: