il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

E Tenco disse….

Ogni volta che si avvicina la data del 27 gennaio (ricorrenza della morte) sento il bisogno “intimo” di rivolgere un pensiero a Luigi Tenco. Negli anni precedenti non ho mai mancato di ricordarlo in qualche maniera, magari sottolinenando che si trattava, per me, di celebrare, a modo mio, la giornata (che tutti chiamano) della memoria.

Questa volta, NO!

Questa volta ho deciso di parlarne solo il 26 gennaio perchè il 26 gennaio del 1967 Luigi era ancora vivo ed io non mi stancherò mai di ripetere che Luigi lo voglio ricordare da vivo.

Domani 27 farò quello che lui diceva di fare con l’amore. Tutti ne parlano anche troppo sovente/ “io, per una volta, non dirò niente”.

Per oggi 26, invece, vado “a pescare”  qualcosa di raro e lo propongo all’attenzione di chi passerà da questo mio blog e a chi, magari, avrà voglia, come me, di fermarsi un attimo a riflettere sulle cose della vita di Luigi.

devo proprio firmare?

Massimo, webmaster di: ilmioregno.it

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “E Tenco disse….

  1. marica in ha detto:

    Che dire Massimo…infinitamente grazie per questa perla rarissima che ci consente di conoscere ancora meglio il lato più intimo e umano di Luigi

  2. marica in ha detto:

    Ps:dimenticavo una cosa Massimo:chiederti il permesso di poter condividere il link sul mio profilo di facebook e sulla pagina che coogestisco dedicata a Luigi.

    • Tu sai che io non mi fido troppo di facebook e comunque ti rispondo con il titolo di un brano firmato solo da Tenco e di difficile reperibilità. Pensa che questo brano, inciso da un suo collega, è firmato con l’intero suo nome: L.D.Tenco. E questo avvenne nel periodo 1959-60 quando, per comparire invece, Luigi utilizzava i vari pseudonimi che già conosci.
      FAI COME TI PARE

  3. marica in ha detto:

    Ciao Massimo…ieri sera condivisi su facebook ma se vuoi rimuovo subito il post 😉 ci mancherebbe.Sono per il totale rispetto delle idee e delle scelte altrui 😉

  4. marica in ha detto:

    Ecco Massimo:questo non lo sapevo ancora 😉 che “fai come ti pare”fosse stata poi trasformata da Luigi nella sua “Ieri” E’ veramente bellissimo stupirsi imparando di volta in volta qualcosa di nuovo su di lui e di questo ti ringrazio infinitamente davvero.Così come mi rende immensamente felice il fatto che tu abbia percepito quanto sono attaccata a Luigi non solo come artista ma proprio appunto dal punto di vista umano. Confrontarsi con qualcuno che condivide e comprende la tua stessa passione con la stessa intensità(anzi forse ancora maggiore,in modo da aiutarti a coltivarla) è qualcosa che non ha veramente prezzo. Ti ringrazio sin da ora se un giorno vorrai mettere in rete questo rarissimo brano così come per tutte le “perle tenchiane”che ci regali e mi regali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...