il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Luigi Tenco: “un mandrogn”

Dalle mie parti si dice che i livornesi veri sono i “livornesi di scoglio”. Io, invece, ho sempre detto, di me, che sono un “livornese di campagna”.
Faccio questa breve premessa perché ritengo che non ci sia niente di male ad essere di campagna. Ed anche Luigi lo sapeva benissimo.
Espressioni come “amare il sole perché fa crescere l’erba nei campi o amare la pioggia perché fa crescere l’acqua nel pozzo erano innate in lui come lo sono in me.
Dal mio paese domino il mare ed una torre, che lo rappresenta, funzionava da torre di avvistamento, ai tempi delle Repubbliche Marinare.
Anche Luigi aveva scelto per sé una torre antica dalla quale poteva dominare il mare. Mi è capitato, nel mio collezionare “Tenco” una cartolina insolita
che ho recuperato dalle parti di Dracula (Transilvania) ma è relativa ad un paesaggio dei Pirenei francesi (vicino a Lourdes) ed ho deciso di farne uso per
segnalarne la presenza perché, per una curiosa combinazione si può chiaramente notare che è firmata Tenco e risale a quando Luigi era stato appena concepito (1937).
Ed ho pensato che anche le due fugure, qui rappresentate, in qualche modo, avessero amato il sole e la pioggia, proprio come me e come Luigi.
A nessuno, credo, sfuggirà che, anche nella cartolina, è presente la “torre” !

tenco37

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: