il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Revox e Tenco diventa “un gatto”

il gatto Luigi

Abbiamo riascoltato Tenco al magnetofono

Vivo solo, non ho un amico”

(articolo parziale tratto da ANNABELLA del 9/2/1967)

…omissis…

Era venuto in redazione Tenco, un anno fa, a farsi intervistare. Il nastro del magnetofono è ancora vivo, vi sono registrate le sue parole, le sue risate, i suoi giudizi, severi, su un ambiente che detestava e del quale viveva solo ai margini pure avendo il diritto a un posto di riguardo.

.(segue virgolettato) omissis…

L’articolo uscì con questo titolo: “Tenco, un gatto”.

Da allora non lo rividi più, fino a giovedì mattina. Mi strinse la mano.

E allora, stasera il “gatto vincerà?” “Speriamo”, rispose. “Ma ricorda ancora la storia del gatto?”. Gli battei la mano sulla spalla. Rideva.

..omissis….

A me è rimasta la sua voce. Le bobine del magnetofono girano ora, e Tenco si confida: “Quando vado a spasso con un ragazzo, non dico con un amico, perché di amici non ne ho, preferisco un tipo leggero, simpatico, che mi faccia fare quattro risate. Non mi piace chi mi racconta le sue cose, perché io non racconterò mai le mie. I miei problemi li risolvo da solo….”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: