il mio regno

qui si parla di…. Luigi Tenco

Archivio per il tag “Tenco”

Appendice al filmato Rai “Vedrai che cambierà”

[tiscali 106222.asx Appendice]

Annunci

Appendice al programma RAI “Vedrai che cambierà”

Vedrai che cambierà

DVD della analoga trasmissione andata in onda su RAI Storia il 28/1/2012 ed autoprodotto a scopo didattico e per solo uso personale

Vedrai che cambierà from ilmioregno on Vimeo.

Vedrai che cambierà– seconda parte from ilmioregno on Vimeo

Tante gocce…all’Obitorio!

Da qualche giorno è uscita la poesia, musicata da Vittorio De Scalzi che, al suicidio di Luigi, dedicò,  l’ amico Riccardo Mannerini.
Io ebbi modo di apprezzarla (parole e musica), dal vivo, già alcuni anni fa, a Rapallo.
Sapevo delle intenzioni di giungere alla sua pubblicazione e ne parlai anche con Ornella Benedetti (Club Luigi Tenco di Venezia) che mi dimostrò di conoscerne il titolo: Obitorio.
La notizia della sua pubblicazione mi è finalmente giunta dal figlio di Riccardo e dunque l’ho, finalmente, potuta riascoltare.
Agli interessati segnalo che De Scalzi però ha cambiato il titolo in: “Tante gocce”.

Di seguito riporto il testo originario che, come era prevedibile, ha subito alcuni adattamenti dovuti alla stesura musicale.

Obitorio

Nella mano del suicida
del giorno X, ore Z,
c’era il sudore.
Non c’era altro.
Il messaggio era da sempre
sulla faccia di tutti.

Pulisciti la fronte.

Ci sono due righe
anche per te.

Per te che non lo hai amato,
cercato, odiato e sorretto,
posseduto e rovinato.

Perché tu sei come me,
come lui,
come Dio,
una mano che sa prendere e creare,
ma soltanto gocce
destinate a non cadere.

20 settembre

Continua a leggere…

Quel monello di Luigi Tenco

Continua a leggere…

+ 2

Pedala, pedala, si arriva da ogni parte ed io ho dovuto pedalare e sudare parecchio ma, alla fine, ce l’ho fatta.
Mi sono recato, come ormai è prassi per me, anche quest’anno a trovare la signora che, nel lontano 1967, mise in piedi il più antico ed importante Club che sia dedicato alla memoria di Luigi Tenco.
E come ogni anno accade, anche questa volta, ho cercato di non presentarmi a mani vuote. Giuliana e Felice sono due splendide persone che ritengo sinceramente innamorate della figura di Luigi. Una è ligure e l’altro è piemontese. Proprio come Tenco che definirlo ligure o piemontese in fondo non ne cambia l’origine profonda.

I due dischi ritratti nella foto sono stati il mio piccolo contributo annuale oltre a varie piccole cose, in parte commissionatemi in precedenza dalla Signora stessa. E fra le piccole cose si è parlato di un Tenco ciclista, di una incisione fatta a nome R.Ventuno e non Dick Ventuno pubblicata in Messico e mai catalogata nelle discografie di Luigi, della sua partecipazione al film "008 operazione ritmo" documentata da locandine dell’epoca, di immagini che lo ritraggono in TV a Musica Hotel etc.; insomma rarità che vanno ad integrare i "libroni" che la Signora conserva e aggiorna con cura e dedizione.
E dal cilindro dei suoi ricordi mi ha reso partecipe, con dovizia di particolari, di amori accennati, di mariti gelosi, di madri inviperite e mille altre cose che sono sempre gravitate intorno alla figura di Tenco. E così ho scoperto che il grande Leo Ferré ad esempio le ha voluto lasciare una dedica ed un…bacio. E che anche lui, era uno di noi.
Oggi, nel mio calendario, spero dunque di spuntare un +2.

nb. ai vecchi e fedeli soci segnalo che non ho trascurato di mostrarLe le foto scattate al portone del Club o quelle fatte ad altri portoni….<!– –>

Quando il figlio del contadino vola…

Quando il figlio del contadino vola….

Continua a leggere…

Un TENCO ” inedito” fra un dibattito ed un concerto


Un TENCO ” inedito” fra un dibattito ed un concerto:

Riferimenti: Tenco inedito

Luigi Tenco, prove di copyright: il castello


…tu sei stato il castello di un regno e neppure lo sai

Riferimenti: il mio regno: il castello

Navigazione articolo